Dà la sua prima risposta nell'ottava tappa, la cronometro di inserire codice promozionale betfair Alençon (73 km dove prende 8 secondi a LeMond.
Giovanni Grazzi, che somministra EPO.
Quest'ultimo, però, precede di 3 minuti Demuysere, il Leone delle Fiandre, e, mentre Magne veste la maglia gialla, diventa secondo in classifica con 9 minuti di distacco.Guerra si esalta: arriva solo a Perugia e Montecatini; riconquista la maglia rosa, poi però crolla.Non lo spaventa il rischio.Un anno dopo l'emotrasfusione viene bandita.Dopo 90 km, a Terracina, va in fuga riuscendo a conquistare un premio di traguardo.



Ma sotto la luce abbagliante c'è la tragedia dura.
Poi in una settimana taglio calcestruzzi novate regala una tripletta (Gran Premio Corsico, Gran Premio Molteni, Coppa Bernocchi) e chiude la stagione con il diamante del Giro di Lombardia.
Da dilettante ha battuto il record dell'ora assoluto, migliorandolo di 234.
Chiappucci arriva secondo a 252.
È soprannominato Le Géant de Colombes.Kelly chiede all'australiano Anderson di chiudere.Nella seconda tappa, Udine-Bologna, vince Jean-Baptiste Dortignacq, prima vittoria crea il tuo taglio di capelli gratis di uno straniero al Giro.Nella Bordeaux-Parigi di qualche settimana prima erano stati squalificati i primi quattro, Léon Georget, Petit-Breton, César Garin, Muller, e la vittoria era toccata a Fernand Augereau, quinto al traguardo con 4 ore e mezza di distacco dal primo, Georget.Corre per la Figlinese e viene curato come un germoglio troppo tenero."È il nuovo Binda si dice.Brunero, scatenato, stacca anche i compagni, arrivando solo a Livorno con 201 di vantaggio e prendendo la testa della classifica.Al Giro è già salito per due volte sul podio: secondo nel 1934 e terzo nel 1935; ha vinto 20 tappe in cinque edizioni ed è salito sul podio per 43 volte su 87 tappe; ha indossato per 7 giorni la maglia rosa.La strada per lui è avventura audace.Tredici anni prima anche i belgi, insultati e vilipesi a Bordeaux, avevano lasciato il Tour con Sylvère Maes in maglia gialla.Così, rimasta senza opposizione, l'Atala vince tutte e sei le rimanenti tappe: Ganna arriva per tre volte primo e altrettante secondo.Visentini chiede che Roche venga fermato, ma gli irlandesi hanno nei geni la lotta.Alla Casse Deserte vede, come un miraggio, Coppi ai bordi della strada.



Sa di essere battuto allo sprint, allora forza: a 2 km dal traguardo anche Sabbadini cede.


[L_RANDNUM-10-999]